Registro

Non hai ancora un accesso? Registratevi qui

Austria
de
Belgium
fr de nl
France
fr
Germany
Italy
it
Netherlands
nl
Poland
pl
Switzerland
de fr it
United Kingdom
en
Россия (Russia)
ru
中華人民共和國 (China)
cn
India
en
USA
en
Erbe Headquarters
Erbe Worldwide

Please choose a website and your preferred language.

Skip navigation

Isterectomia Vaginale con BiClamp®

  • Neoplasie benigne dell'utero
  • Utero fibromatoso
  • Adenomiosi dell'utero
  • Precancerosi
  • Nell'ambito di interventi per prolasso
La preghiamo di registrarsi o di eseguire il login per accedere alla panoramica completa dei download che potrebbero interessarla. » Accesso

Leaflet

Sintesi vascolare 1,19 MB EN
VIO D 462,47 KB EN
VIO D 464,97 KB IT

Fasi di intervento chirurgico

  • Emostasi pericervicale
    Emostasi pericervicale

    Con la pinza BiClamp è possibile coagulare le strutture ben preparate dei parametri in una sola volta oppure con piccole prese in ordine successivo e poi tagliare con la forbice chirurgica. In particolare la sezione dei legamenti utero-sacrali migliora la mobilità dell'utero.

  • Asportazione dei legamenti cardinali e dei legamenti vescico-uterini
    Asportazione dei legamenti cardinali e dei legamenti vescico-uterini

    I legamenti cardinali e i legamenti vescico-uterini vengono sezionati in posizione molto caudale rispetto al passaggio delle arterie uterine; in tal caso occorre fare attenzione che la vescica venga sollevata con la valva anteriore.

  • Emostasi e sezione dei vasi uterini
    Emostasi e sezione dei vasi uterini

    Con una pinza da collo viene afferrato il margine dell'istmo dove dovrà avvenire la coagulazione e la dissezione. Il BiClamp può poi essere posizionato in corrispondenza dell'asse vaginale mediano a livello dell'istmo. Con BiClamp si esegue la coagulazione e quindi la dissezione dei vasi uterini. Non è necessario preparare ulteriormente il peduncolo del vaso.

  • Separazione dell'utero dagli annessi uterini
    Separazione dell'utero dagli annessi uterini

    Se gli annessi uterini devono essere lasciati in sede, si prende l'estremità degli annessi direttamente a livello dell'angolo uterino, si coagula una o due volte con la BiClamp® ERBE e si seziona il tessuto coagulato con una forbice. A seconda dei casi e della variabilità anatomica, può essere utilizzata la forma concava o convessa dello strumento.

  • Minimo trauma chirurgico per le pazienti
    Minimo trauma chirurgico per le pazienti

    L'emostasi termica produce una riduzione dei fenomeni infiammatori e dolorifici. I peduncoli sulla legatura non vengono stretti con un filo e pertanto non si verificano effetti di necrosi tissutale.